Contemporaneamente alla nascita della day surgery in Italia, subito mi sono accorto di due grandi problematiche: da un lato, la “convivenza”, nei reparti ospedalieri, tra pazienti con patologie suscettibili di tale rapido approccio e quelli con malattie che richiedono degenze prolungate; e, dall’altro, le inaccettabili liste d’attesa per gli individui, i cui problemi di salute possono essere risolti con la “chirurgia di un giorno”.
Queste due motivazioni sociali ed umane, ma anche squisitamente tecnico-organizzative, mi hanno indotto a perorare, con tutte le forze, l’acquisizione e la realizzazione, all’interno delle strutture ospedaliere, di sezioni dedicate alla day surgery.
La mia volontà, suffragata da un sempre maggiore perfezionamento delle tecniche, ha trovato anche un fantastico consenso nell’ambito dell’aiuto umanitario nei paesi del terzo e quarto mondo.

Da quasi vent’anni partecipo, come volontario, a missioni umanitarie nei paesi più disagiati, dove svolgo la mia attività come chirurgo e formo, con le necessarie competenze, i medici locali. In tutti questi anni, ho sempre dimostrato che si possono fare propri valori cristiani e principi di etica medica e che impegno sociale e professionalità sono perfettamente compatibili.
La Fondazione Day Surgery opera da sempre con questo spirito e, grazie alla generosità di chi ha voluto sostenerne le iniziative, è riuscita a perseguire un duplice scopo: contribuire alla realizzazione di strutture di day surgery in Lombardia; e fornire assistenza medica e terapeutica alle popolazioni più povere del nostro pianeta.
La solidarietà è un sentimento che ognuno dovrebbe portare nel cuore e per poter continuare ad aiutare chi è meno fortunato abbiamo bisogno del sostegno di tutti: anche un piccolo contributo può fare tanto!
Grazie di cuore!

Prof. Giampiero Campanelli
Fondatore e Presidente Fondazione Day Surgery Onlus